Arte, Colore e Feng Shui

Al piano terra di una palazzina d’epoca, nel cuore della città di Varese, la mia prossima “missione” sarà quella di progettare, in 50 mq di spazio, il nuovo negozio su misura di Francesca, che si occuperà di acconciature. Vorrei ripristinare gli interni con rispetto, togliendo i pannelli precedentemente applicati al soffitto e facendo “rivivere” la bellissima volta a crociera.
Entriamo!
Darò ampio spazio alla creatività con giochi di colore, luci e separé mobili dalle forme morbide, per creare tranquilli angoli di lavoro.
Nascerà una struttura esteticamente bella e chic, energeticamente sana. Il locale sarà l’esempio di un contrasto di stile e naturalmente di sobria funzionalità.
Tre vetrine a tutta parete, dalla forma tonda, ammorbidiscono l’ambiente, un po’ buio in alcuni angoli, in quanto due lati si affacciano su di un vicoletto nascosto e poco illuminato.
Dipingere le pareti in tinte chiare pastello farà guadagnare luce e creerà un contrasto scenografico con le assi in legno del pavimento.

Quindi i volumi, la luminosità delle superfici e i contrasti, saranno le caratteristiche di questo nuovo ambiente. Le tonalità del panna, moka e del verde salvia faranno da protagoniste in questa puntata. Il senso di leggerezza si fonderà con le forme e i colori.
La nostra Sabina appartiene all’elemento Legno, quindi i verdi sono i colori da lei preferiti e sono tra l’altro in sintonia con le cure Feng Shui. Un capiente vaso di vetro trasparente, con tante orchidee bianche, darà un tocco di green e aiuterà a neutralizzare una zona che necessita degli elementi Acqua e Legno.
La parete adibita alle postazioni di tonalità delicata sarà “impreziosita” da una grande scritta, una poesia dedicata alla bellezza femminile, di tono contrastante con le tinte e gli specchi appesi, dalle forme ovali e tonde, in alternanza.
Anche le luci avranno la loro importanza. Sobrie lampade da sospensione e faretti incassati nelle nicchie e madie contenitive, realizzate in cartongesso, daranno eleganza e un tocco glamour all’ambiente.
Posizionerò i mobili rispettando sempre la Scuola della Forma. Le sedute avranno padronanza e controllo degli ingressi per dare sicurezza al cliente.
Nell’ingresso principale nascerà la reception.
Gli spazi ridotti non permettono un’ampia sala d’attesa; posizionerò un tavolino a “tutto tondo”, con intorno quattro poltroncine di uguale forma, ma di colori differenti.
Le poltroncine “Diotti Arredamenti” saranno parte degli arredi che proporrò a Francesca.

Questa soluzione avrà una funzione versatile. La professionista potrà anche utilizzare le sedute per dare il tocco finale alle sue acconciature. Una piccola parete in cartongesso trasformata in libreria servirà per dividere la zona d’attesa da quella di lavoro. Qui libri, riviste, tisane e musica di sottofondo, potranno “coccolare” la clientela garantendole nell’attesa momenti di assoluto riposo…di cui tutti abbiamo bisogno!

Vi aspetto sempre numerosi con le vostre domande e curiosità. Per qualsiasi informazione, potete contattarmi ai seguenti recapiti: blu.design@alice.it
Mob: 338.8465957
Inoltre vi ricordo il calendario dei seminari Feng Shui e prossimamente quelli dedicati al colore, dell’anno 2013.
26 gennaio 2012 – 23 febbraio 2013 – 30 marzo – 27 aprile – 8 giugno con sede a Varese. Nel corso dell’anno 2013, date da convenire, si teranno incontri a Ravenna e a Parma.
Attraverso il corso potrete progettare con il mio aiuto la vostra casa, dandole un tocco nuovo, rinnovandola e soprattutto personalizzandola al meglio attraverso la vostra creatività.
Le feste possono essere l’occasione per regalare una consulenza Feng Shui a coloro che vivono l’habitat con disagio o semplicemente a chi desidera rinnovare la propria casa.
Un caro saluto a tutti e buone feste,
Cristina

Il Feng Shui e il buon riposo notturno

Buongiorno a tutti e ben ritrovati al nostro consueto appuntamento dedicato al Feng Shui.

In seguito a numerose consulenze ho riscontrato un elevato numero di persone che ha difficoltà a riposare bene e pertanto soffre di insonnia.

Oggi vorrei darvi alcuni consigli per come arredare la vostra camera da letto ottenendo così effetti benefici per un buon riposo.
Un cattivo sonno notturno può portare, nel tempo, a depressione, stress, e predisposizione alle malattie degenerative. Riposare è fondamentale per rigenerare la nostra energia Yin e liberarci dalle tossine assorbite durante la giornata.

Molti, al mattino, si alzano già affaticati. Una delle principali cause è data dalle geopatie, ovvero punti o zone perturbate dai campi elettromagnetici, sui cui si riposa. Stazionare sui nodi geopatogeni provoca disturbi di varia natura: gli esperti sostengono che i nodi risultano estremamente dannosi, soprattutto se sotto di essi ci sono falde acquifere o faglie che intensificano le “radiazioni nocive”.

Ogni essere vivente, secondo lo studioso Hartmann, subisce le influenze cosmiche e telluriche, avendo alterazioni di ritmo e di intesità. Ciò è causato dalla rotazione che il globo terrestre compie intorno al sole e a se stesso. Possiamo esprimere l’energia attraverso una griglia immaginaria (griglia di Hartmann). Essa consiste in un reticolato, orientato lungo gli assi cardinali, costituito da alcune linee che si intersecano perpendicolarmente. Immaginiamole in tridimensione. Avremo l’idea di vere e proprie pareti, di circa 21 cm; esse, incrociandosi, andranno a formare 3 zone ben distinte.
La zona neutra, quella che sta all’interno del riquadro; la lunghezza delle pareti “verticali”, è considerata di prima intensità; mentre le pareti che si incrociano in un punto, formando i “nodi radianti” sono quelle di maggiore intensità.

Nel caso in cui aveste posizionato un letto proprio sopra un nodo geopatogeno, è sufficiente, dopo averlo rilevato, spostare il letto di quanto necessita, per evitare disturbi del sonno.
Sembrerebbe troppo semplice questo rimedio, ma funziona anche solo spostando il letto di 15-20 cm.

Nel Feng Shui si consiglia di non osare con le tinte Yang (rosso-giallo-arancione), che dinamizzerebbero l’energia, disturbando il sonno. Utilizzate colori neutri e delicati, quali: il verde salvia, il rosa antico o l’azzurro. Potete fare riferimento al vostro Ming Gua.
Nelle lezioni precedenti, rivolte alla disposizione corretta degli arredi, facendo riferimento alla Scuola della Forma, abbiamo detto che è bene posizionare il vostro letto possibilmente lontano dalla porta, e in modo tale che abbia sempre una protezione alle spalle, evitando quindi finestre o aperture. Fate in modo che la sua posizione permetta facilmente di avere il controllo della porta a chi è disteso. Ricordate che i piedi del letto non devono mai essere rivolti verso la porta d’entrata della camera.
E’ sano coricarsi su un letto con doghe in legno. Dimenticatevi delle molle e disponete arredi adeguati con poche parti in ferro. Evitate inoltre gli specchi, in quanto dinamizzerebbero l’energia, e le attrezzature ginniche che vi ricondurrebbero all’attività fisica, disturbando il sonno. L’attività fisica è perfetta nelle ore diurne!
Dormire sui soppalchi eccessivamente bassi non concilia il vostro sonno. Evitate inoltre di dormire sotto le travi. Per ovviare al problema potete scegliere un letto a baldacchino o un drappeggio che permetta di “filtrare” la forza delle travi.

Spero di aver dato validi suggerimenti a tutti coloro che hanno un cattivo rapporto con il riposo notturno.

Un caro saluto a tutti, ricordandovi che il prossimo corso base Feng Shui si terrà a Parma al centro VIVARIUM il giorno 20 ottobre 2012.
Le iscrizioni si chiuderanno lunedì 15 ottobre.

Cristina

Corsi base. Primo approccio con il Feng Shui Classico
Per una consulenza chiedete un preventivo gratuito.
E-MAIL: blu.design@alice.it Mob: 338.8465957

Il piccolo attico e il Feng Shui

Benvenuti al nostro nuovo appuntamento dedicato al Feng Shui!
Una stanza semi vuota e qualche ricordo di lunghi viaggi sono il punto di partenza per dare vita a una nuova storia!
Animiamo il salotto di Massimiliano e Barbara: vivono in un grazioso appartamento sito in una suggestiva zona residenziale nei pressi di Varese. La location ideale per il riposo e una vita ever green. Possiamo raccontare di un piccolo “attico”, situato all’ultimo piano e quasi totalmente circondato da una bellissima terrazza, dominante la città. Il mio compito è di arredare il loro salotto dandogli personalità ed eleganza rispettando i loro gusti, ma soprattutto i consigli che il Feng Shui mi suggerisce.
Darò un esempio di contrasti di stile, ma anche di funzionalità e comodità, come dev’essere un comodo salotto.
Pianta dell'attico Feng Shui
Una colonna portante, “contrasta” gli spazi, riducendo la possibilità di sfruttare al meglio tutti gli angoli. Ho creato una libreria per “confondere” la presenza del volume imponente, coinvolgendolo nel contesto.
La libreria angolare va a creare un piccolo vano di uso versatile.Il piccolo andito potrà essere utilizzato come angolo relax o all’occorrenza zona living per pochi intimi. La tavolozza dei colori è sintonizzata sui timbri del bianco, oro, e giallino.
La pavimentazione color mattone, spicca eccessivamente, quindi doniamo alle pareti, rispettando i punti energetici, un colore caldo che permetterà di legare i toni ed evitare disarmonia.
Nel punto energetico terra negativo è opportuno intervenire con colori e oggettistica appartenenti all’elemento metallo, quindi il bianco, l’oro o l’argento.
Ampio spazio all’associazione di stile e ai loro tratti caratteristici. Divani moderni, colori neutri, mobili d’epoca che hanno una storia da raccontare, danno un tono ricco e personale all’ambiente. Il pouf davanti al divano potrà anche essere utilizzato come tavolino.
Salotto Feng Shui
Una bella lampada si “impone” sui divani, creando luce ed energia.
Due vecchie poltroncine “riportate” a vivere, con tessuti di design, faranno da cornice al mobile che ospiterà la TV, rimarcando stile ed eleganza.
Il rapporto porta-finestra non è eccellente. Il posizionamento corretto degli arredi eviterà la dispersione repentina dell’energia, garantendo un flusso armonioso.
Una vecchia stufa a legna, che i nostri protagonisti amano molto, accentua il carattere fuoco richiesto dalla mappa energetica. Un angolo è stato “neutralizzato” con una meravigliosa pianta. Tutto in perfetta simbiosi con l’angolo out door.
Facciamo una panoramica del nostro salotto. Energeticamente sano e in armonia con i suoi abitanti, nel rispetto dei loro gusti.

Con questi suggerimenti, terminiamo la stagione estiva.
Vi ricordo che riprenderanno i corsi base Feng Shui. il 22 settembre e il 13 ottobre a Parma presso il ” Centro Studi Olistici Vivarium”.
Per iscrizioni: blu.design@alice.it

Un caro saluto e buone vacanze a tutti!

Il Feng Shui e una casa a tutta tinta

Un appartamento a tutta tinta per gli amanti del colore. Ho trasformato questo living in un ambiente caldo e luminoso con sfumature di colore per una coppia: lui molto creativo, lei donna yang un po’ austera e determinata, dissociata da tuttò ciò che si identifica con la creatività.

Sono designer d’interni Feng Shui, ma la mia esperienza professionale nasce molto prima come illustratrice ed esperta del colore. Ho pensato di portare armonia ed equilibrio attraverso il colore. Vorrei che rappresentasse il protagonista di questo “incontro”.
Varchiamo la soglia di questo appartamento. Il vano d’ingresso e il salotto, pavimentati a piastrelle bianche, sono il preludio di una casa fredda e anonima. Sostituiamo con un bel parquet, con orditura diagonale per dare movimento all’ambiente e restituire gioia, colore e calore. Inoltre la direzione Est, legata all’Energia Legno, richiede proprio questo Elemento. L’ingresso e il salotto sono in parte da neutralizzare, il Legno potrebbe rappresentare Elemento congeniale per controllare la Terra negativa.
“Mescoliamo” il pavimento alle pareti. La tinta che ho scelto è un giallino delicato.

Il Giallo è associato all’Elemento Terra. È il colore della mente, della sapienza, dell’intelletto. È il colore della trascendenza, segno di trionfo. Gioviale, intelligente, gaio e simbolo di entusiasmo. Ho utilizzato la spugnatura per ammorbidire e per dare tono e movimento all’ambiente, trattandosi del salotto, luogo yang. Ricordate che generalmente non tutte le pareti vanno dipinte, ma sarebbe meglio pitturare le due contigue ed opposte all’entrata.
Il giallo farà anche da sfondo a un divano angolare di colore rosso o arancione. Questi colori hanno un legame con l’Elemento Fuoco. Sono i colori associati alle forti emozioni, soprattutto il rosso che attira il nostro sguardo e gli oggetti risultano più vicini e più grandi di quanto non siano nella realtà. È brutale, esaltante e dinamico. Proprio per le sue proprietà “forti” si consiglia di moderare l’uso di questo colore in casa, in quanto potrebbero influire in modo negativo su chi vi abita.

Divano consigliato per questo contesto: Maxim, divano con penisola “arredamentidiotti”
Il colore è vita, è energia e ci dà la possibilità di comunicare anche la nostra interiorità, permettendoci, allo stesso tempo, di identificarci; ogni colore possiede infatti un carattere psicologico particolare.
I colori vibrano e si riflettono anche in conformità all’intensità della luce che li investe.

La camera da letto, luogo di riposo, va curata particolarmente anche per conciliare il sonno. I colori aiutano a donare serenità; tantè che sono utilizzati anche in cromoterapia come cura terapeutica. Per la camera da letto ed il bagno, ho optato per il total green, un verde salvia spugnato. Il Verde è legato all’energia dell’Elemento Legno. È il colore della flora, della rinascita primaverile e quindi della vita stessa. Il tono più riposante per l’occhio perchè il cristallino focalizza la luce verde quasi correttamente sulla retina.
La camera si rivela particolarmente problematica e richiede proprio l’Elemento Legno, pertanto, oltre alle pareti e ai tessuti in tinta, ho consigliato un bel vaso di vetro con 4 bambù per neutralizzare la zona.

In cucina ho scelto un giallino, che si sposa con il color legno della cucina e con i parametri di valutazione dei metodi Feng Shui.
Inoltre, per dividere in modo elegante ed osare con un tocco di moda, nella zona giorno ho fatto posizionare una parete scorrevole divisoria in cristallo, un dettaglio prezioso dal punto di vista decorativo. Parete creata da un’artista, che attraverso una reazione chimica crea effetti dai colori e dalle forme sublimi. Un passaggio dalla cucina al salotto che crea uno stupendo effetto scenografico. Il cristallo nel Feng Shui è considerato elemento Fuoco, quindi si rivela un’ottima soluzione in questo ambiente.

La cameretta richiede gli elementi Metallo ed Acqua, che neutralizzeranno la Terra negativa.
Il Grigio si lega all’energia Metallo. Il suo significato è legato alla severità, alla laboriosità e all’austerità.
Il Blu si associa all’Elemento Acqua. È il colore della profondità, della calma, rapportato alla vita spirituale interiore. Nel caso delle pareti, sono banditi i colori scuri, per una cameretta scelgo un azzurro delicato, spugnato, che darà tono e leggerezza alla stanza. Aggiungo forme irregolari, morbide e sinuose per rappresentare l’Elemento.

Se volete rendere il vostro living accogliente, armonioso, i colori dovranno essere scelti con criterio e, soprattutto, dopo avere preso in esame alcuni parametri di valutazione.
Prima di procedere con la scelta di una tinta, è importante ricevere una consulenza nella propria abitazione, ovvero prendere in considerazione il proprio elemento personale (Ming Gua) e di conseguenza il vostro colore di appartenenza, ed inoltre applicare i metodi di analisi dell’orientamento, l’anno di costruzione dell’abitazione e la funzione che avrà ogni ambiente. Infine, non bisogna trascurare la vostra sensibilità e le vostre tendenze estetiche. Considerare questi principi vi permetterà di scegliere i colori corretti ed instaurare con la vostra casa un perfetto legame di sintonia. Il Feng Shui vi aiuterà a creare l’affinità che state cercando.

Vi ricordo il prossimo incontro con il corso base Feng Shui: 14 aprile 2012 a Varese.
Una conferenza verrà tenuta a Riccione il 21 aprile.
Un cordiale saluto e ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato al corso del 26 febbraio!

Per qualsiasi informazione: blu.design@alcie.it
Salute e benessere a tutti!

Cristina

A noi piace….Vivere in una casa speciale

Intervista a Michele e Sabina

Oggi voglio trasmettervi emozioni attraverso il pensiero e l’esperienza di Sabina e Michele, amanti della fascinosa arte del Feng Shui.

Ho voluto intervistare i nostri amici la cui abitazione è già stata protagonista dei nostri appuntamenti. Li incontriamo proprio nella lorograziosa mansarda, nell’incantevole villa d’epoca, sita in Varese. Vorrei che esprimessero la loro opinione in merito a quest’arte e i benefici che ne hanno tratto.

C: Come siete venuti a conoscenza del Feng Shui?

S&M: Abbiamo conosciuto quest’arte fascinosa attraverso la semplice lettura di un articolo di giornale; io, Sabina, mi sono incuriosita e meglio documentata; mio marito, un po’ più scettico e uomo pratico ha lasciato ampio spazio alla mia creatività, facendosi travolgere dalla mia esuberanza. Io sono sempre alla ricerca del nuovo e del green e in special modo tutto ciò che fa “benessere”.

C: Cosa vi ha spinti a “credere” in quest’arte? E’ stata un’esigenza o semplice curiosità?

S&M: Inizialmente direi tanta curiosità; poi l’esigenza di vivere sereni e in armonia con la nostra casa ci ha spinti verso quest’arte veramente affascinante.

Avevamo già un altro architetto, ma le sue proposte non rispecchiavano le nostre aspettative. Volevamo un arredo essenziale, moderno, ma nello stesso tempo creativo e soprattutto una particolare attenzione alla scelta dei colori e delle luci, senza però dimenticare spazi puliti ma molto “intensi”.

C: i vostri ospiti, quando entrano nella vostra abitazione, avvertono una sensazione particolare, o sono indifferenti?
S&M: Le persone che entrano per la prima volta hanno subito un impatto positivo. Ciò che notano particolarmente è l’armonia delle forme e dei colori. Tutto è in simbiosi. Oltre a vivere in un ambiente armonico, in sintonia con noi, vi è cura del particolare, anche da un punto di vista estetico. Ci sono tante idee e soluzioni creative. Vorrei citare l’esperienza di mia zia che, generalmente, ha problemi di ambientazione creati da crisi di panico (soprattutto nei luoghi ovattati, come le mansarde) e quindi soffre di claustrofobia. Entrando nella nostra casa, non ha avvertito alcun disagio, né paura, né angoscia, anzi una sensazione di assoluta armonia e serenità!

C: Avete tratto dei benefici? Se si, quali?
S&M: Riconosco (Sabina) di non essere mai stata una persona particolarmente ordinata, ma vivendo in una casa curata con il Feng Shui, devo dire che, assorbendone l’energia, ho acquisito la capacità di organizzarmi, riuscendo a mantenere l’ordine, un ordine psicofisico; sono inoltre più tranquilla e soprattutto c’è più armonia nella coppia.

C: Avete risolto delle problematiche o difficoltà in particolare?
S&M: Assolutamente si. Abbiamo appianato notevolmente i nostri contrasti di coppia, come ho accennato poc’anzi.

C: Avete chiesto di intervenire in punti specifici o avete affidato l’intero progetto all’operatore?
S&M: Abbiamo affidato l’intero progetto a Cristina. Lei ha rispettato, pur seguendo i metodi del Feng Shui, le nostre esigenze, sapendoci consigliare al meglio.

C: Le soluzioni arredative che sono state progettate sareste riusciti a realizzarle di vostra iniziativa, a parte i metodi Feng Shui?
S&M: Assolutamente no. Mi riferisco alla posizione del divano, io e mio marito eravamo in contrasto, non riuscivamo a trovare un punto d’incontro e soprattutto corretto.
La proposta del tavolo da pranzo è ricaduta su un genere che noi non avevamo considerato, seguendo i consigli abbiamo donato alla nostra casa più calore ed equilibrio.
L’orditura del pavimento in modo obliquo è una soluzione che non avevamo considerato.
Non avendo una seconda camera, Cristina ha disegnato appositamente per noi, un armadio-parete, creando un secondo spazio adibito a cameretta per la nostra bambina. Una parte del mobile è adibita ad armadio, l’altra a mobile in salotto.
Bella idea, l’illuminazione a pavimento; crea suggestivi giochi di luci e ombre. E tutte le cure Feng Shui…naturalmente!

C: Quale stanza vi piace maggiormente o angolo della casa e quindi dove sentite anche il maggiore beneficio psicofisico?
S&M: Ogni stanza ha un suo perchè, amiamo ogni angolo della nostra casa. La camera è il luogo dove avvertiamo una maggiore positività e serenità. Luogo di riposo e benessere.
Inoltre di sera, ci piace molto accendere le luci e osservare gli angoli in penombra, così come i riquadri dorati che risaltano e donano luminosità all’ambiente. Aggiungo (Sabina), che, nonostante sia una mansarda, non avverto quel senso di soffocamento e restringimento che una mansarda potrebbe dare. Le travi sono state sbiancate per dare maggiore luminosità e leggerezza.

C: Lo consigliereste ai vostri amici e conoscenti e perchè?
S&M: Assolutamente si, anche perchè lo abbiamo già fatto e continueremo a farlo! Il Feng Shui cambia la qualità della vita!
Capisco che, a parole, questi concetti, quasi astratti, possano essere quasi difficili da comprendere dal concreto, ma in realtà tutto ha una sua logica e un suo perchè.
Noi abbiamo, come è stato già citato, trovato più equilibrio e benessere psicofisico, migliorando il riposo notturno. io, Sabina, sono riuscita a regolarizzare la mia alimentazione, spesso disordinata e scorretta. Ho inoltre partecipato al corso per avere maggiore chiarezza.

C: Se tornaste indietro, ripetereste l’esperienza, se si, cambiereste qualcosa?
Ne è valsa la pena?
S&M: Certamente! Crediamo che sia stato un ottimo investimento e che i costi di una consulenza siano assolutamente alla portata di tutti; inoltre oggi la salute e il benessere psicofisico vengono prima di tutto.

C: Come definireste il Feng Shui in una sola parola?
S&M: Oseremmo dire…..essenziale e Michele aggiungerebbe, se è consentito un secondo termine, coinvolgente!
Essenziale perchè mira alle priorità, elidendo il superfluo. Coinvolgente perchè
tutto è in armonia, quindi ci si sente sicuri e parte della propria casa.

Ringrazio Sabina e Michele che, con la loro testimonianza, hanno voluto dedicare un po’ del loro prezioso tempo a tutti noi.

Sottoponete via @ una stanza della vostra abitazione, nella quale desiderate intervenire. Quella che maggiormente volete riequilibrare energeticamente e dare un’immagine nuova, anche esteticamente, curando i colori e le forme.
Necessita il Nord esatto e l’anno di costruzione o di rifacimento del tetto della vostra abitazione e naturalmente la piantina. Ad estrazione, il più fortunato dell’anno 2012 verrà scelto e vedrà realizzato gratuitamente il suo progetto e, successivamente pubblicato sul blog Diotti A&F e la possibilità di esprimere la sua opinione in merito!

Un grazie a tutti! Dubbi e consigli alla mia @!
Non dimenticate che mensilmente organizzo corsi base Feng Shui (un primo approfondimento). La data del prossimo è fissata per il 12 febbraio 2012 a Varese! Organizzo corsi anche nella vostra città al raggiungimento di un minimo di 10 partecipanti!

Salute e benessere a tutti!

Cristina